La storia di Depilstop raccontata dal suo fondatore

Gabriele Lacirignola, fondatore di Depilstop, ci racconta i retroscena di una bella storia d’impresa

Ho scelto di creare Depilstop perché ho visto uno spiraglio nel campo dell’estetica e ho deciso di cogliere l’opportunità. Ho scritto questo libro perché amo vedere gli altri che evitano gli errori che io, in passato, ho commesso al loro posto. Ad oggi l’estetica deve confrontarsi con tantissime sollecitazioni che potrebbero portare la tua attività al successo o al fallimento, in brevissimo tempo. Queste sollecitazioni spaziano dal sopravanzare della tecnologia, dal confronto con il mondo web e social, al nuovo modo che hanno i clienti di concepire l’estetica (legata alla specializzazione). Come fronteggiare tutto questo? Come ragionare da veri imprenditori? Come tradurre i propri cambiamenti in introiti?

“Io non sono geloso dei miei segreti, anzi trovo molto costruttiva la condivisione con chi ha curiosità e voglia di mettersi in gioco”

 

Vuoi ricevere gratuitamente il libro?

COMPILA QUESTO FORM

In questo settore ho capito che nulla è facile. Tutti gli errori si pagano a caro prezzo. Nessuno ti aiuta, senza volere qualcosa in cambio.

Io invece, non la penso così. Credo invece che, confrontandoti con i competitor e facendo crescere la competenza ed il livello di chi ne sa di meno, si crei anche una consapevolezza nei clienti. Questa a sua volta produrrà qualcosa di quasi utopico: una meritocrazia nel mercato. Chi offrirà il miglior servizio, verrà premiato dal cliente. Questo cammino, passa però soltanto dalla nostra volontà di metterci in discussione, dalla nostra predisposizione a rivoluzionare la nostra vita ed il nostro modo di lavorare. La mia fortuna è stata quella di non provenire, a livello di background, dal campo dell’estetica. Quindi ho fuso, le mie competenze pregresse (da personal trainer) con la mia idea d’impresa. Ho capito pertanto una cosa:

“Chi sa solo di estetica, non sa nulla di estetica”

Il successo in estetica infatti è composto da tanti frammenti screziati che compongono un quadro perfetto: dall’attenzione alle esigenze del cliente, al rapporto di fiducia che si costruisce con lui, ai rapporti con i propri collaboratori, alla cura del proprio marchio, etc. Tutto ciò in apparenza non fa parte dell’estetica eppure è componente essenziale del successo nell’estetica. Ecco spiegata la mia frase “Chi sa solo di estetica, non sa nulla di estetica”.

Quando io penso alla figura dell’imprenditore, penso inevitabilmente a qualcuno che riesce ad avere una visione di un qualcosa e la trasforma in realtà! Ad oggi posso affermare che, nel progetto Depilstop, sono confluiti, in parte, anche gli altri progetti che per motivi diversi avevo deciso di tralasciare. Prima di curarmi dei potenziali guadagni che avrei potuto generare con la mia idea, ho dovuto guardarmi dentro e capire tante cose che nulla avevano a che fare con l’imprenditoria e l’estetica.

“Scrivere è un viaggio dentro te stesso che ti conduce in direzioni sconosciute, chiarendoti la strada da percorrere e facendo luce sui tuoi veri obiettivi”

L’imprenditore deve porsi continuamente nuovi traguardi, averli sempre chiari come una direzione da seguire; deve quindi conservare la capacità di sognare per generare fini sempre più ambiziosi. Il confronto con i miei limiti e le mie risorse, mi ha costretto a crescere e basare le mie scelte sulla responsabilità delle mie decisioni. Trovare quindi il coraggio di effettuare una selezione tra più alternative, ti aiuta a crescere: questa è l’esperienza più stimolante che puoi fare per te stesso.

Vuoi ricevere gratuitamente il libro?

COMPILA QUESTO FORM